ico-tel 06.90095358
ico-pagamenti
side-img-sx
Ordina per
Top Selection
Genere
Vedi Altri ({{ generi.length-generi_visibili }})
Vedi Meno
Categorie
Vedi Altri ({{ smartags.length-smartags_visibili }})
Vedi Meno
Brand
Vedi Altri ({{ brands.length-brands_visibili }})
Vedi Meno
Taglia
Misure
Colori
Vedi Altri ({{ colori.length-colori_visibili }})
Vedi Meno
Prezzo
{{ new Intl.NumberFormat('it-IT', {style: 'currency',currency: 'EUR',minimumFractionDigits: 0}).format(slider.min) }} {{ new Intl.NumberFormat('it-IT', {style: 'currency',currency: 'EUR',minimumFractionDigits: 0}).format(slider.max) }}

Trovati 7320 articoli


Stai cercando uno di questi prodotti? Usa il nostro wizard!


CAVO COASSIALE PER DIGITALE TERRESTRE E SAT

Cavi per realizzare un impianto tv con parabola o antenna terrestre


Il cavo coassiale (anche cavo video, in inglese coaxial cable, usualmente abbreviato in coax) è un cavo elettrico utilizzato come mezzo trasmissivo di segnale elettrico informativi. 

È composto da un singolo conduttore di rame posto al centro del cavo (anima) e da un dielettrico (generalmente in polietilene o PTFE) che separa l'anima centrale da uno schermo esterno costituito da fili metallici intrecciati (maglia) o da una lamina avvolta a spirale (treccia), garantendo costantemente l'isolamento tra i due conduttori. Lo schermo di metallo aiuta a bloccare le interferenze. Il cavo è munito poi di connettori ai suoi estremi di connessione. I valori di impedenza sono principalmente due: 50 ohm e 75 ohm. L'impedenza di 75 ohm è caratteristica dei cavi coassiali utilizzati per il segnale video analogico, video digitale SDI, per le antenne televisive (collegamento con l'antenna di ricezione terrestre o satellitare).

Il cavo coassiale per antenna può essere scelto in base alla lunghezza dell'impianto sat o tv; al tipo di posa se interna, esterna o interrata (11/50FC); e al tipo di impianto se satellitare, misto o esclusivamente per ricezione del segnale digitale terrestre. Un parametro di base per comprendere la qualità di un cavo è l'attenuazione del segnale, espressa solitamente in db (segnale) persi ogni 100metri di cavo, questo parametro varia inoltre a seconda della frequenza che si sta utilizzando (da 175-790 Mhz per il terrestre e 950-2150 Mhz per il satellitare), tipicamente aumenta all'aumentare della frequenza. Un cavo migliore avrà un'attenuazione più bassa. L'attenuazione però non è l'unico valore da valutare: la norma EN50117 ha introdotto le classi B, A, A e A per identificare l'efficienza di schermatura dei cavi. La classe A identifica la migliore. La schermatura è diventata fondamentale, soprattutto con l'avvento del digitale terrestre: infatti con i segnali digitali è ancora più importante schermare l'impianto dalle interferenze generate dalle apparecchiature elettriche nelle vicinanze e da disturbi impulsivi che degradano la qualità causando fermi immagine, squadrettamenti o momentanea assenza di segnale. Inoltre con l'imminente attivazione dei ponti radio 4G (LTE) per la telefonia mobile, un'ottima schermatura dell'impianto diventa indispensabile.